Propagare le piante : riprodurre per talea

immagine-riproduzione-talea

Molte piante ornamentali o fruttifere si possono propagare per talee. La talea e costituita da un pezzo di fusto, da un rametto o da un germoglio che se interrati in un substrato adatto, emettono nuove radici permettendo di ottenere una nuova pianta.

La differenza tra la moltiplicazione di piante per seme o per talea è che per seme si otterrà un nuovo individuo che per quanto simile ai genitori può differire leggermente per grandezza, forma e colore dei fiori mentre una pianta ottenuta per talea sarà eguale alla pianta madre.

Le talee possono essere :

  • Legnose e cioè propagando porzioni di rami già lignificati è interrandoli nei mesi invernali
  • Semilegnose e cioè prelevando i rametti apicali formatasi nel corso dell’anno e interrandoli a fine estate
  • Erbacee costituite da germogli apicali che si interrano in serra nei mesi primaverili.

Le talee di solito si preparano con una lunghezza che va dai 15 ai 30 centimetri e si affondano per due terzi nel terreno all’aperto in zone riparate o in vasi nelle serre. Le talee erbacee e semilegnose di molte piante possono emettere radici anche in acqua.

moltiplicazione-talea-in-acqua-

Si propagano facilmente per talea erbacea il crisantemo, la Dalia, l’impatiens, il garofano, la verbena. Si propagano facilmente per talee semilegnose estive molti arbusti sempreverdi : Azalea, Camelia, edera, lauroceraso, ligustro , pittosporo, viburnum, molte conifere: chamaecyparis, Juniper, thuja ma anche diversi arbusti spoglianti da fiore come l’ortensia.
Per talee legnose invernali si propagano facilmente il cotogno, la rosa, l’ortensia, la spirea e molti altri arbusti.

Le talee vanno recise con lame affilate in basso appena sotto una gemma o foglia e per quelle legnose allo stesso modo anche in alto con un taglio obliquo. Come terreno è da preferire quello di medio impasto è permeabile, meglio se misto a sabbia o torba per le talee legnose e semilegnose mentre per quelle erbacee è da preferire un terriccio soffice, sciolto e molto permeabile mantenendo la terra umida ma senza ristagni di acqua per prevenire il rischio di marciumi

Infine per favorire le emissioni delle radici spesso si usano degli speciali ormoni sintetici disponibile in commercio in polvere o solubili in acqua.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *