Le piante tappezzanti per bordure e scarpate

Le piante tappezzanti sono adatte per la sistemazione di scarpate, muri e muretti, scalini e giardini rocciosi.

immagine-di-piante-tappezzanti
La qualifica di tappezzanti spetta a quelle specie che oltre a essere adatte a rivestire il terreno di una coltre continua e di modesto spessore hanno un apparato sotterraneo inbrilliante che trattiene in posto la terra contrastando l’azione erosiva della pioggia e del vento ed evitando così smottamenti e frane.
È chiaro che per essere incluse nel gruppo delle piante tappezzanti devono essere specie perenni o vivaci e non annuali. Devono inoltre avere bassa statura fusti elastici e foglie piccole così da resistere all’azione violenta delle piogge e del vento.
Le specie di questo gruppo non hanno particolari esigenze in fatto di terreno e concimazioni essendo molto rustiche facente parte della flora spontanea.
Come manutenzione è sufficiente mantenere ordinata e pulita la coltivazione rastrellando spesso durante la vegetazione foglie e rametti con l’apposita scopa metallica..
In primavera si asportano i vari steli secchi mentre lo sfoltimento delle tappezzanti si può effettuare in qualsiasi momento; meglio però se fatto in autunno o alla fine dell inverno poiché gli steli con radici che verranno prelevati si potranno utilizzare per la propagazione.

Sistemazione di piante tappezzanti su scarpate

immagine-scaropata-con-pianteLe piante tappezzanti sono molto adatte per la sistemazione di scarpate ; eventuali piante e cespugli già presenti spontaneamente devono essere sostituite gradualmente con le nuove piante tappezzanti per evitare frane e smottamenti.
Le nuove piante verranno disposte su file perpendicolari alla linea di pendenza per contrastare lo scorrimento dell’acqua.
Sono indicate piantine in vaso o fornite di paloni di terra.
Una siepe bassa a monte della scarpata può risultare utile per proteggerla dalle piogge violente.
Grossi sassi e pietre non andrebbero rimosso dalle scarpate per evitare l’indebolimento della stessa.

Sistemazione di piante tappezzanti sui muri e muretti

Anche muri e muretti possono essere rivestiti con successo da piante tappezzanti :
Quelli di pietre naturali richiedono soltanto di essere abbelliti con qualche pianta di tipo spontaneo.
Nelle fessure dei muri a secco si possono inserire dei ciuffetti di piante tappezzanti,
Muri alti di cemento possono essere rivestiti totalmente con piante tappezzanti rampicanti tipo edera, vite del Canada, gelsomino.

Le piante tappezzanti più utilizzate sono :

  • Alisso con colori bianco giallo viola altezza 10 . 15 centimetri
  • Bocca di leone con colori vari altezza 15 . 40 centimetri
  • Crisantemo con colori bianco rosa altezza 15 . 25 centimetri
  • Garofano con vari colori altezza 15 . 25 centimetri
  • Genziana con colori blu altezza 5 . 30 centimetri
  • Iberide con colori bianco e rosso altezza 10 . 30 centimetri
  • Iperico con colori giallo e altezza 10 . 30 centimetri
  • Litospermo con colori blu e viola altezza 10 . 15 centimetri
  • Primula con colori giallo altezza 15 centimetri
  • Saponaria con colori vari altezza 15 . 30 centimetri
  • Veronica con colori blu e viola e altezza 15 . 30 centimetri
  • Viola con colore viola lillà e altezza 10 . 30 centimetri

Un commento

  1. Le piante tappezzanti sono ideali perchè possono crescere in condizioni di luce scarsa ed essere molto resistenti. Inoltre possono essere una valida alternativa al prato verde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *