Il sale marino integrale dell Atlantico

Pochi sanno che tra il sale integrale dell’Atlantico e il sale raffinato bianco che troviamo diffusissimo in tutti gli scaffali dei negozi e supermercati c’è una differenza abissale.

sale-integrale-atlantico

Il sale marino integrale dell’Atlantico, infatti dal momento che è naturale e non raffinato, contiene intatti tutti i minerali e oligoelementi indispensabili per il nostro benessere fisico e psicologico.

Il sale marino dell’Atlantico viene coltivato e raccolto a mano utilizzando solo utensili in legno secondo un antico metodo celtico sulla costa atlantica della Francia; il suo colore grigio chiaro è dovuto dal fatto che viene fatto essiccare in stagni d’argilla e, stanno a contatto con quest’ultimi, mantiene una maggiore quantità di minerali e oligoelementi.

Il prolungato e diffuso consumo invece del comunissimo sale bianco raffinato che troviamo in tutti i negozi e supermercati e senza dubbio da sconsigliare poiché è causa di ipertensione, ritenzione idrica, edemi, cellulite, gotta, astenia etc; questi disturbi sono dovuti per lo squilibrio delle sostanze e minerali inclusi ed inoltre è troppo ricco di cloruro di sodio.

Il sale marino integrale dell’Atlantico contiene ben 80 minerali essenziali tra cui sodio cloruro magnesio potassio zinco ferro per citare i più importanti mentre nel comune sale raffinato tutti questi importantissimi elementi si perdono nella lavorazione ed anzi vengono ad inserirsi altre sostanze nocive necessarie per lo sbiancamento, la raffinazione e l anti agglomerazione.

Per tutte queste ragioni dunque si consiglia, per un alimento così necessario è indispensabile, l’uso del sale marino integrale dell’Atlantico il quale, essendo un prodotto totalmente naturale, possiede anche antistaminici naturali che aiutano le nostre difese immunitarie aumentando la resistenza alle varie malattie infettive.

Questo preziosissimo alimento lo possiamo trovare in tutte le erboristerie e negozi biologici che oggi, per fortuna ,cominciano ad essere sempre più diffusi e frequentati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *