La cometa Lovejoy sostituisce la Ison …

Lasciata alle spalle la delusione della cometa Ison che non è sopravvissuta al passaggio ravvicinato con il Sole la cometa Lovejoy si propone come ottima sostituta per tutti gli appassionati ed è visibile in questi giorni e per tutto il mese di dicembre.

cometa-lovejoy-immagine

La cometa Lovejoy, ricordiamo, è stata scoperta nel settembre 2013 dall’ astrofisico australiano Terry Lovejoy scopritore di altre 3 comete ed è passata alla minima distanza con la terra il 19 novembre ad una distanza di 60 milioni di km. Il perielio (minima distanza con il Sole) si avrà il 22 dicembre, ma secondo i ricercatori non farà la fine della cometa Ison (che si é disintegrata quasi completamente) data la grande distanza che passerà dalla nostra stella (150 milioni di chilometri circa). In questi giorni si trova nella costellazione di Ercole con luminosità (magnitudine) intorno alla 5,5 e quindi appena visibile ad occhio nudo, ma con un binocolo possiamo osservarla meglio e ammirare la lunga coda che ha sviluppato che a dire di numerosi osservatori di tutto il mondo, si vede in tutto il suo splendore.

mappa-cometa-Lovejoy

Il periodo migliore per osservare la cometa Lovejoy (in cieli bui !)  é la mattina dalle h 4 verso est o la sera appena dopo il tramonto verso ovest nella costellazione di Ercole.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *